grazie per le strepitose Foto a Guido e Nando

—————————————————————————————————————————————————————-

Le giornate possono essere belle per diversi motivi: belle per il meteo, belle per i posti, per cosa fai, per chi incontri, per come riesci ad incastrare tutto quello che ti sei prefissato di fare,………o perché con la mente stai facendo piani per il futuro e semplicemente ricordando bei momenti del passato.
Sabato sera Tam-Tam su WA ed è fatta, il programma è per il Gronda. Sono in valle da Sabato, ne approfitto per dare un’occhiata e il livello è basso ma accettabile. Tutto confermato !!

A proposito di ricordi, questo torrente è per me “gioie e dolori”. Una delle gioie è certamente il ricordo per il 50esimo del Volpi, discesa super Io e Lui, con anche il video ricordo della giornata!!  A distanza di 12 anni ricordo ancora che dissi: “Bravo Volpe. io non credo che a 50anni avrò la voglia, la fortuna, il fisico e qualcuno più giovane che mi stimoli a scendere il Gronda, ma farò di tutto per provarci”

Domenica mattina ore 10:30 imbarco con Nick e Carlo, oltre che bravissimi canoisti, ottimi compagni di discesa, il che non è mai scontato. Fede manda mess e da buca perché i tempi sono troppo stringenti. La discesa se pur scarsa di acqua è molto bella, gli slides, il colore dell’acqua praticamente potabile, lo scenario, sono un sogno per qualsiasi canoista.

Nando e Guido (soci storici del CCN), oggi fotografi PRO, ci accompagnano dalla riva, producendo scatti di eccellenza. Ai passaggi chiave nel paese di Rassa, vediamo Fede e famigliola con anche Massi e David. Il contesto diventa ancora più bello ascoltando il loro incitamenti e guardando il loro sorrisi. In un batti baleno siamo agli slides finali. Goduria pura !!

Allo sbarco siamo tutti contenti. Nick e Carlo si offrono di accompagnare Massi e David sugli scivoli finali, così da aumentare la goduria all’interno dei soci del Club.

Io per essere ancora più contento saluto tutti (a debita distanza) e ne approfitto che incastrare tutto quello che voglio ancora  fare (pranzo con i suoceri, finire la legnaia, taglio prato, ….…L) sapendo che la giornata canoistica sarà ancora lunga per i “giovani”.

Unico neo della giornata è che Fede non sia stato dei nostri. Il tuo sorriso sulla sponda mi resterà impresso nella mente. Era gioia per noi e non nervosismo per non essere con Noi. In spalla avevi qualcosa di più bello ed interessante di una canoa. Se Volpi era sul Gronda a 50, io punto ai 60, quindi tu almeno i 70. Mal contati hai ancora 40anni di buona canoa davanti a te, diversamente alcuni momenti che puoi vivere ora non torneranno più. Bravo, ottima scelta!!

Solo qualcosa di tutto ciò che è successo ieri sarebbe stato sufficiente per ricordarla come una  bella giornata.

Per tutto ciò che è successo, la ricorderò come “SPLENDIDA “

Buona linea

Paolo

 


Man of the day: David, che oltre a pennellare ultimi salti del Gronda e scivoli del Sorba si esibisce in una sessione di eskimi in mezzo a Balmuccia.

Poteva dare di più: Fede, che ha deciso di non entrare e ora si mangia le mani.

 

Anche quest’anno niente Valsesia River Festival: orami credo di essere maledetto, non riuscirò mai a partecipare.

Per fortuna i fiumi sono accessibili, c’è acqua e il gruppo è carico: destinazione Gronda! L’appuntamento era a Rassa alle 9.30 e lì io e Nik, partiti da Galliate, ci troviamo con Paolino. Fede, Massi e David scrivono che per loro è troppo presto e non fanno in tempo.

Per me e Nik è stecca, ci sarebbero stati bene quei 20 cm d’acqua in più ma ci godiamo la discesa. Ci divertiamo talmente tanto che arrivati allo sbarco, dopo gli scivoli iniziali del Sorba, decidiamo di replicare l’ultimo pezzo portando Massi e David sul loro primo creek!

Usciti dal Sorba siamo tutti su di giri, facciamo il recupero e partiamo per fare un tratto gara rilassante, con Balmuccia! Massi e David, che sono per la prima volta alle prese con la rapida, sono un misto tra spaventati e fomentatissimi. pronti via e giù dalla rapida, David caccia due eskimi in rapida (chapeau). continuiamo con il classico tratto gara fino a Valmaggia, dove ritroviamo Fede, Lucilla, Sole e Martin, si mangia qualcosa e si ritorna a casa a prepararsi per la settimana!

Appunto del Lunedì: oggi alle prese con lo smartuorki (in realtà le lezioni dell’uni, ma volevo fare la cit) non faccio a meno di non notare tutti i dolori dati dal poco allenamento e dai salti. ho neanche 20 anni ma mi sembra di averne il quadruplo

 

Carlo

—————————————————————————————————————————————————————-